Sposato con Maria Grazia, papà di Michele e Simone, dopo il diploma di maturità scientifica mi trasferisco a Firenze per iniziare gli studi di Restauro e Conservazione Beni Culturali. Il forte legame con la mia città, la sua bellezza e lo straordinario patrimonio culturale, mi portano convintamente a tornare e inaugurare uno studio di restauro a Palermo.

Credendo fortemente nell’importanza dell’impegno del singolo cittadino, come strumento e mezzo di riscatto della nostra città, ho partecipato attivamente all’attività di associazioni di volontariato, impegnandomi nella diffusione dei valori di legalità e partecipazione civile.

LA PROFESSIONE

Restauratore, con specializzazione in manufatti lapidei e ceramici, ho studiato presso l’Istituto Spinelli di Firenze e ho, in seguito, conseguito il diploma di laurea in “Conservazione e Restauro” presso l’Università di Palermo.

Dal 2001 sono titolare dello Studio Keramos, dove vengono eseguiti interventi di restauro in più settori: materiali lapidei e ceramici, dipinti su tela, cere e manufatti lignei.

Ho ricevuto numerosi incarichi e direzione di lavori dalle Soprintendenze e dalle Diocesi siciliane.

Studioso e appassionato dei manufatti d’arte, e in particolare della storia della ceramica siciliana, sono stato incaricato come consulente per la valutazione e attribuzione di opere d’arte.

IMPEGNO IN POLITICA

Appassionato sin da bambino della storia di Palermo, ho vissuto in prima linea i terribili anni dei tanti omicidi di mafia verificatisi nella città. Sempre impegnato nell’associazionismo volto al riscatto della società civile palermitana, ho aderito ad associazioni e movimenti, tra cui Addiopizzo, ricoprendo anche la carica di presidente.

L’incontro e la conoscenza diretta con alcune importanti e illustri figure, tra cui il giudice Antonino Caponnetto, mi hanno sollecitato verso un impegno politico in prima persona. Fu proprio il dott. Caponnetto a convincermi di quanto fosse importante l’impegno dei giovani in politica, per mettere a disposizione della collettività passione e competenze.

Candidatomi nel 2001 al consiglio dell’ottava circoscrizione, con 550 preferenze sono stato tra i consiglieri di circoscrizione più votati della città. Nel 2007, pur ottenendo più preferenze della precedente elezione (660) risulto il primo dei non eletti nella lista dei DS. Nel 2011, insieme ad un gruppo di amici, fondo l’associazione ParteciPalermo, con l’obiettivo di stimolare una partecipazione più attiva dei cittadini verso l’interesse “comune”.

Nel 2012 mi candido al consiglio comunale e risulto essere il terzo più votato della lista Italia dei Valori con 874 voti di preferenza. A Giugno 2017 rieletto consigliere comunale con 1.167 preferenze, attualmente Presidente della Commissione Cultura.

Ultime dalla rassegna